hanno tre adolescenti da una piccola città dal piccolo Sud Pacifico nazione Nuova Zelanda, con la sua unica Thrash-Metallo-suono gestito, per stimolare l'immaginazione di persone in tutto il mondo. Molte canzoni della band „Straniero Armi“ sono stati prodotti in una lingua, che è sconosciuto al pubblico internazionale - lingua madre Nuova Zelanda Te Reo Māori. Un altro elemento in aggiunta alla lingua è l'orientamento alla tradizionale danza di guerra Haka.

Se si guarda alla canzone „I terremoti“ suoni, si ottiene un idea di, che cosa si intende. La canzone inizia con un grido di guerra veramente temibile – poi ordinato a volare l'ascoltatore per le orecchie in stile molto più bella thrash. „armi aliene“ giocare un ingombrante, groovebetonte Art des Thrash, l'influenza di „Grave“ e „Bolt Thrower“ con la Nuova Zelanda toccare paart. Il trio di giovani musicisti viene da Waipu, Nuova Zelanda e si compone di fratelli Lewis de Jong (Voce e chitarra) und Henry de Jong (batteria) e Ethan Trembath (basso) ed era 2010 fonda, a quel tempo erano solo 10 e 12 ANNI. Tutti e tre discendono da tribù maori. Lewis e Henry hanno partecipato ad una Kura Kaupapa Maori, una scuola, nella lingua dei Maori Lingua. Questo è uno dei motivi per cui, che „armi aliene“ utilizzare la lingua maori nelle loro canzoni.

Nails

L'album di debutto furioso „la tua“ è l'abbreviazione di „Tūmatauenga“, i Maori dio della guerra. „la tua“ significa anche, forte e orgoglioso di qualcosa di stare. riposare per qualcosa di importante è qualcosa, ciò che rende la band in inglese o Maori pure. Questo album è ancora una volta e che un un fatto antica conoscenza, che tutte le culture sono abbastanza simili. Non fa differenza, se una band dalla Nuova Zelanda, Brasile e gli Stati Uniti, in definitiva fa sempre abbastanza simile tipo di metallo. E anche se si rimuove il bonus esotici, è in sé „la tua“ un abbastanza ricco album. Una caratteristica del disco è indubbiamente „cannibalismo“. Il pezzo ha un sacco di riff e un testo interessante, agendo da una cavità cannibali. Il già menzionato all'inizio „I terremoti“ I punteggi con il inaspettatamente ampia, gamma stilistica, dove le dinamiche quasi vertiginosa lo scambio di esperienze.

„I terremoti“ è dedicato al grande grande grande nonno Te Ahoaho, dell'anno 1864 insieme con circa 230 altro Maori combattuto contro l'esercito britannico e aveva la sua vita. E 'stato il bombardamento più pesante, l'esercito britannico mai diretto contro il Maori. La battaglia successiva allora, tuttavia, ha portato una sconfitta umiliante per la 1700 soldati britannici. La band è rimasta dubbi, come loro Musica e anche i problemi, essi elaborano nelle loro canzoni, arriverà la gente. E 'quello su affrontare la storia del loro paese, ma anche questioni personali. Quindi Lewis ha una canzone sulla Paura, ad essere esclusi dal gruppo di coetanei, scritto. La lettera lo ha aiutato, a che fare con la paura. dice, che ci sono molte persone, sperimentare simili, e la canzone „trattenendo il Respiro“ sarà quindi andare giù bene con loro. Ed è molti accessibili, come è scritto in inglese.

Nails

l'incertezza, come la loro musica sarebbe solo ottenere anche con i Maori, fondata Anche alla luce pelle dei ragazzi. Parte della Nuova Zelanda deriva dalla combinazione di Maori e gli europei, e molti di questi „pallido Maori“ dire, che avevano contribuito a connessione e orgoglio le canzoni. ora vogliono „armi aliene“ mostrare al mondo, che tre adolescenti da una piccola città in un piccolo paese alla fine del mondo, cantare nella propria lingua, in grado di produrre un notevole album. Alcuni numeri più veloce se fosse stato permesso di essere a favore di un ambiente più dinamico, ma. Sarà interessante, se gli approcci melodiche, in particolare nel canto, rispettare e perse il trio un tocco ancora più alternativa. Il confronto con Sepultura Masterpiece „Roots“ (1996) è ovvio, „la tua“ ma ha un carattere sperimentale molto più forte. La abbastanza grande follia che si ottiene da „armi aliene“ Nonostante il presupposto piuttosto grottesca non ha offerto. Un miscuglio, che lascia speranza per il futuro - non ancora perfetta in forma, ma con un potenziale di alta tensione. Amici di groove metal sarà sicuramente divertirsi.

Tracklist:

  • discorso
  • I terremoti
  • Trattenendo il respiro
  • confiscato
  • cannibalismo
  • Rage - It Takes Over Again
  • Le cose che sai (Bonus Track)
  • Whispers
  • PC Bro
  • Urutaa
  • Nessuno qui
  • Iscriviti subito
  • Ipocrita (Bonus Track)
Recensione Album: armi aliene - la tua
9.1 / 10 Totale
{{ reviewsOverall }} / 10 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità10
Tempo8
abilità musicali9
Canto9
Songtexte9.5
Substanz9
Produzione9.5
Lanlebigkeit9
Visitors ' Come valuti questo?
Ordinato da:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?





Anche di interesse:

DBD: Whispers – Alien Weaponry Dal primo album di recente pubblicazione "la tua" avere armi aliene con "Whispers" rilasciato un altro video musicale. Gitarrist und Leadsänger Lewis de Jong erklärt: "Die Worte der Regierung sind...
DBD: Kai Tangata – Alien Weaponry Il titolo "cannibalismo" tradotto significa tanto quanto 'la gente mangia' e si riferisce ad una tradizione antica Maori, nella carne del nemico è stato consumato dopo una lite, um sie zu beleid...
DBD: Holding My Breath – Alien Weaponry alla 1. Giugno appare l'album di debutto del giovane trio dalla Nuova Zelanda. Darauf präsentiert die junge Band eine Mischung aus politischen Texten, Thrash Metal und Hardcore-Elementen. Die beiden Brüder Lewis...
Recensione Album: Machine Head - Catharsis "Cazzo il mondo!" ci spacca contatore Robb Flynn. Con queste parole concise, l'ultimo lavoro di Bay Area Thrasher Neo e sembra quindi Flynn inizia è abbastanza sul serio la mia, Perché "Catarsi"...
Recensione Album: Sunterra - Reborn "Sunterra" venture con la sua qualcosa di rinascita nuovo e quando chitarre cantano riff pesanti, strillano ai sintetizzatori e ringhia sono accompagnati con battute che rimbalzano. L'austriaco gotica Me ...
Recensione Album: Al confine - Dittatore Il finlandese thrash metal band "Al confine" Helsinki era in 2011 fondato. Questo album di debutto qui "dittatore" fornisce intenso secondo i dati dell'etichetta, dritto e aggressivo ...