ha recentemente Samsung introdotto il suo nuovo Galaxy telefono con gli scanner dell'iride, ma molto più interessante come nuovi telefoni è l'opera di Adam Czajka e Piotr Maciejewicz, che Biometria occhi morti hanno esplorato. Essi hanno ora trovato, che gli occhi ancora 5 ore sono stati rilevati dopo la morte, in Einzelfällen bis zu 27 Orario.

Biometria occhi morti

Hanno usato sia infrarosso e visibile luce telecamere per raccogliere immagini, ricevendo il primo set a 5 ore dopo la morte, e fare altre due sessioni a circa 16 e 27 ore dopo la morte. Czajka e dottorando Mateusz Trokielewicz poi testato se molti prodotti commerciali e uno iris open-source del sistema di corrispondenza lavorato sugli occhi morti.

Ha scoperto che gli occhi morti erano facilmente riconoscibili nella prima sessione, e alcuni potrebbero essere ancora utilizzati per l'identificazione più tardi 27 hours after the person’s demise. Mentre la cornea è diventato a poco a poco nuvoloso nel corso del tempo come le cellule corneali ruppe, that opaqueness didn’t interfere with the infrared imaging. Czajka’s now conducting research using eyes that are several days or even weeks past their expiration date.

Biometria occhi morti

Carta: Post-mortem umana Iris Recognition, Conclusioni del:

Questo documento presenta l'unico studio che siamo consapevoli di considerare l'uso post-mortem di iris umani come un identificatore biometrico. Contrariamente alle affermazioni comuni nella comunità biometrico, i nostri risultati dimostrano che dell'iride umane possono essere impiegati con successo per l'autenticazione biometrica per un numero di ore dopo la morte. Studio empirico incorpora quattro differenti dell'iride metodo di riconoscimento ha mostrato che una parte significativa di iridi può essere riconosciuto correttamente 5-7 hours after a person’s demise (con FNMRs eguagliando 0% a 8.33% per il meglio e il metodo peggiore performante, rispettivamente).

Tuttavia, tale percentuale dovrebbe diminuire in modo significativo periodo di tempo dopo la morte avanza, raggiungendo FNMRs di 26.67% per quanto 86.67%. Completa il commento medica è presentato anche per spiegare le cause alla base di tale comportamento, con processi assortiti con opacizzazione della cornea, essiccazione e perdita di pressione intraoculare riconosciuti come fonti più probabili errori di riconoscimento.