Sunterra“ venture con la sua qualcosa di rinascita nuovo e quando chitarre cantano riff pesanti, strillano ai sintetizzatori e ringhia sono accompagnati con battute che rimbalzano. l'austriaco Gotico Metallo rende il nastro Musica dominato dalla dea egizia Iside e combinati con metallo Scratching e mescolare per una dose regolare di industriali e Dubstep (!) nelle composizioni. sì amici, leggere correttamente! Suona strano, ma questo è ciò che rende le sei canzoni su „Rinato“ vario. La band definita per la direzione e mescola gli ingredienti di recente, per mostrare incredibili tracce trascinanti.

Con „Rinato“ porre fine a dodici anni di attesa, allora apparvero „Tunes Graceful“ l'ultimo album del già 1994 metallers gotiche a base. Poi tutto era tranquillo, banda austriaca era tutto nove anni su ghiaccio ed è stato 2015 riattivato con una nuova line-up e il cambiamento musicale, naturalmente,. Con suoni molto più sperimentali del titolo del PE potrebbe „Rinato“ non essere più appropriato. In qualche modo mi ricorda la Vienna „Crematorio“, Nonostante „Sunterra“ Non su Clear- costruisce e Grwol canta rappresentanti maschili e qui Libuscha „Lilly“ Hruska e Karl „Carlos“ Heinz Krug duello. associazioni anche con „Lacuna Coil“ e „teatro di Tragedia“ devono essere riconosciuti, ma deve essere chiaro menzione, che la band viennese non suona come una copia di queste bande, ma l'indipendenza è fondamentale. „Rinato“ segna la resurrezione della band metal e fornisce una nuova, nuova Opus è, alla 100% „Sunterra“ è, segnato ma uno sviluppo musicale della band, contattare il proprio patrimonio con piedi senza. „Sunterra“ creare il proprio, suono distintivo e quindi mostrare vecchi e nuovi fan, essi sono resuscitati con una nuova freschezza.

confrontando „Tunes Graceful“ Con „Rinato“ si può vedere poco in comune. Solo la voce ricordano azioni precedenti. di più sempre dominano ringhia potenti, andare di pari passo con voce chiara femminili e distorto qua e là per urla dure. Qui e là sono „Rinato“ dato ancora interessanti passaggi Spoken Word, e altri giochi nel suono sperimentale da qualche parte tra progressive metal e Hardstyle / Dubstep. riff intricate e struttura delle canzoni varie giocare con titoli di Groove qua e là e un po 'di Death Metal è spruzzato. il tutto è guarnito con ordinata Electro, che il tempo in battiti Hip Hop, poi spinge indietro in campi industriali difficili, solo per fornire un audace hardstyle bordata brano successivo, Tuttavia, esso crea un modo sorprendente, abzuschmecken l'abbondanza di varietà con il metallo e lasciare che il tutto suona bene. Se uno non è abituato a tali esperimenti, potrebbe essere necessario prendere un po 'di run-EP per ascoltare una o due volte di più. ma dopo che ottiene abbastanza veloce per celebrare le battute e cantare i cori.

Nails

Con l'opener „Regno supremo“ ancora cercando di costruire un ponte verso il passato. Ci sono eroico martellante Gothic Metal con tamburo-thunder, segare chitarre, maschio tiefkehligem ringhia e incantevole voce femminile attorno alle orecchie. In progressiva corso del pannello, ma viene rimosso completamente da un angolo gotico e il metallo ottiene un ruolo sempre più subordinato. Per questo ci si rivolge sempre più ad Electro a, che è ben detto nel promo Term Sheet metallo Passo (!) essere. Il secondo brano è stato completamente diverso, dopo una sperimentazione iniziale segue una melodia scuro. Questo è potentemente „Ombra in the Dark“ avviato, fino interessanti costrutti sonori uniti a, che si fondono in un gioco di pianoforte triste. Scuro cupa tristezza che è supportato da Lilly Canto. „Signore della Menzogna“ va da destra e viene distorta elettronicamente Gothic Metal con la melodia di guida. brachiale destro è a „Questa è guerra.“. maggiore velocità, Derber Gothic Metal, Salvano-Drum, soulful tristi passaggi di pianoforte e colpo Electro. La canzone è molto più sperimentale e ha molti legami con paesaggi sonori crossover e Progressive Metal. In „Ministero di Pensieri“ si incontrano Gothic Metal, cupi Electro e Dubstep elementi instabili successiva. Suona strano durante la lettura, ma suona bene e si adatta grande per pista. „Stai zitto“ tuttavia, viene buio e bizzarro dalle scatole. Il tutto ha componenti death metal aggressivi, Riffing classico suono industriale e linee melodiche come in gothic metal. Con Graffi insieme, si tratta di un peculiare, musica variante metallico idiosincratica e finora inaudito. Ci sono anche una lista marcatamente sperimentale e molti suoni, sappiamo dal prog metal.

Nel complesso, le canzoni di contrasti musicali e la musica di sono „Sunterra“ è pieno di varietà, quali sono le tracce, ma anche luoghi un po ' „disagio“ può agire. Mi manca un po 'la „filo“ Questo EP, ma che ad alta voce, scontroso e vario come, sarà ben servita con questo album. Tecnicamente, non c'è molto da Mösern e ha anche la formazione di idee. Le vibrazioni elettro deve piacere, montare nonostante i suoni stimate come gesso e il formaggio. La spina dorsale della „Sunterra“ naturalmente non sminuire il, si ottiene varia, offrire canzoni rock / metal gotico facilmente accessibili e accattivanti con una varietà di sfumature. „Sunterra“ farlo, uscire corsetti genere prescritti e creare qualcosa di veramente unico. estremamente vario, molto mutevole, ma assolutamente autentico. Al centro delle parti vocali duetto da Lilly e Carlos è il motto: La bella e la bestia. La canzone più bella del disco è calcolato tra i più elettronica: „Stai zitto!!!“ è più o meno portato avanti in un duetto con qualche personaggio gioco radiofonico. Un'idea interessante, che è stato anche ben implementato e lo shekel migliora in modo significativo. Nel complesso, il PE viene bene nei condotti uditivi e rende l'umorismo più lungo termine. in quanto si può sperare solo, che la Vienna d'ora in poi non solo dodici anni lasciano fino alla prossima release. „Rinato“ è dall'inizio alla fine emozionante e allo stesso tempo piacevolmente diverso. Ben tornato!

Tracklist:

  1. Regno supremo
  2. Ombra in the Dark
  3. Signore della Menzogna
  4. Questa è guerra.
  5. Ministero dei pensieri
  6. Stai zitto!!!
Recensione Album: Sunterra - Rinato
8.7 / 10 Totale
{{ reviewsOverall }} / 10 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità9.5
Tempo8
abilità musicali9
Canto8
Songtexte8
Substanz9
Produzione9.4
Lanlebigkeit8.4
Visitors ' Come valuti questo?
Ordinato da:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?